Sono nato a Melzo (MI) nel 1936. Ho iniziato la mia carriera da autodidatta, perfezionando la tecnica nel corso degli anni e maturando uno stile personale e originale. Le mie opere hanno riscosso numerosi successi di pubblico e di critica durante le mostre in cui ho esposto, in varie città italiane ed estere, di cui cito: Caravaggio, Ferrara, Firenze, Genova, Melzo, Milano, Mortara e Parigi. Hanno scritto di me su giornali e riviste di settore e su cataloghi specializzati alcuni importanti critici d'arte, tra cui E. Brioschi, R. Casiraghi, A. De Bono, G. Martucci, A. Oberti, G. Tuti, M. Monteverdi. I miei quadri fanno parte di numerose collezioni private.

La scintilla della pittura è scaturita in me allorquando, ancora giovane, osservavo mio padre che, alla sera e nei dì di festa, in casa o nel cortile in cui abitavo, si metteva a dipingere ritraendo gli interni o gli esterni, nature morte o personaggi. Ho sempre avuto la natura nel sangue e visto l'arte nel filo d'erba che cresceva, nei fiori, negli svariati colori delle piante, nell'acqua cristallina, nel colore del cielo, nella vita stessa. Quindi dopo aver terminato gli studi tecnici mi sono dedicato con impegno ad osservare la natura, incominciando così a trasferire sulla tela ciò che vedevo e dando il via alla mia tendenza alla pittura. Attraverso i miei quadri voglio dimostrare che la natura, nei confronti dell'uomo, vince e vincerà sempre. L'autodistruzione che l'uomo sta portando non è altro che il definitivo trionfo della natura che non si lascia dominare e sopraffare e che un giorno riprenderà il proprio ciclo biologico perfetto e lo continuerà nel tempo."

 Pensiero sull'arte: "L'arte è creatività, è poesia, è l'espressione magica tra uomo e natura".

 Pensiero sulla vita: "La vita è l'arte delle arti".


 
 
  Site Map